:: SOLO-LOST.NET :: Forum dedicato a Lost, la serie TV ideata da J.J. Abrams in onda sulla ABC
http://www.solo-lost.net/forum/

Uomo di scienza o uomo di fede
http://www.solo-lost.net/forum/lost-world/uomo-di-scienza-o-uomo-di-fede-t352-80.html
Pagina 9 di 11

Autore:  legolas [ ven feb 01, 2008 3:27 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: Uomo di scienza o uomo di fede

Molto bello quello che ha scritto Antonella!
Stare dall'una o dall'altra parte è difficile, mi sembra che nella vita, come in lost, scienza e fede non sono per forza in contraddizione. Il fatto che Jack sia un uomo di scienza e che sia riazionale non lo libera dal fatto che, in quel contesto isola, debba essere coinvolto da una "regia" che paradossalmente non è lontano da quella di Locke. Locke crede di più in questa "regia"...ma talvolta è talmente preso da se stesso..che la sua fede sembra cadere in un individualismo che non aiuta gli altri come invece fa Jack.Ad un certo punto la fede deve essere concretizzata in azioni positive...Locke secondo me invade troppo le scelte dei dispersi, va bene fede nell'isola, ma lascia a Jack la scelta di partire e, sei hai fede,lascialo partire..quello di Locke in questo caso è egoismo non fede e quella di Jack è: sopravvivenza!

ho detto tutto :wack: oi oi!!!

Autore:  Andry Ny [ mer feb 13, 2008 10:39 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: Uomo di scienza o uomo di fede

diciamo che dal mio punto di vista "tutte e due", ma mi bilancio di più sulla fede.....daltronde non tutto accade per una ragione :!:

Autore:  LOST Destiny [ dom mar 02, 2008 11:51 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: Uomo di scienza o uomo di fede

:quoto: non tutto accade per una ragione!! io comunque sono per la fede poichè credo nel destino, ma credo anche che lo si possa costruire con le proprie mani!! :;)2:

Autore:  legolas [ gio ott 02, 2008 12:05 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: Uomo di scienza o uomo di fede

Rinfresco questo topic che era interessante, aggiungendo che, il dialogo Locke-jack dell'ultima puntata della quarta stagione, seppur breve e concitato, è fondamentale: ragione e fede si scontrano di nuovo e molto aspramente. Adesso sembra quasi che Jack cominci a capire quello che Locke ha cominciato a comprendere molto tempo prima...eppure non riesce ad accettarlo, pagandone poi le conseguenze nel futuro come abbiamo visto....
Gli incontri tra loro due sono sempre molto belli, anche se pochi e la storia di Lost fa del loro scontro uno dei filoni principali. Bravi!

Autore:  melusina [ gio ott 02, 2008 11:38 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: Uomo di scienza o uomo di fede

legolas ha scritto
Rinfresco questo topic che era interessante, aggiungendo che, il dialogo Locke-jack dell'ultima puntata della quarta stagione, seppur breve e concitato, è fondamentale: ragione e fede si scontrano di nuovo e molto aspramente. Adesso sembra quasi che Jack cominci a capire quello che Locke ha cominciato a comprendere molto tempo prima...eppure non riesce ad accettarlo, pagandone poi le conseguenze nel futuro come abbiamo visto....
Gli incontri tra loro due sono sempre molto belli, anche se pochi e la storia di Lost fa del loro scontro uno dei filoni principali. Bravi!


Bello Legolas… mi hai spinto a rileggere l’intera discussione e a riflettere sul fatto che magari alcune scelte possono sembrare logiche, ma poi il risultato non è poi così positivo come sembrava all’inizio. Forse solo perché scienza e ragione non sono in lotta tra loro…E’ per questo che penso che LOST sia perfetto perché parla della necessità di essere razionali, logici e scientifici, ma anche che la vita è molto di più; forse è per questo che è così seguito perché piace a chi adora la sua parte razionale e scientifica, che spinge a fare ricerche e ad approfondire questo aspetto e chi, come me, si bea della parte filosofica e spirituale (più che religiosa) che in LOST è altrettanto forte. Perché metterle in antagonismo tra loro? Sarebbe come far litigare l’emisfero sinistro (logica, ragione, matematica) con quello destro (musica, fantasia, immaginazione…). In fondo se ci sono due emisferi bisognerà dare spazio a tutti e due…o no?... e comunque chi tende alla sola razionalità, con LOST è costretto a riconoscere che la vita non può essere solo razionale e chi tende alla sola fantasia, è costretto ad immergersi in ragionamenti scientifici molto complessi che poi scopre essere interessantissimi….
Tornando ai nostri, forse Jack ha sbagliato perché si è ostinato a pensare che era logico e naturale che tutti volessero tornare a casa… mentre Locke lo voleva far riflettere proprio sul fatto che non sempre quello che sembra logico sia l’unica scelta da fare.
Per questa possibilità di ribaltare degli schemi mentali, giudico gli autori dei “Grandi”…mai nessuno così, almeno per me. :bye1:

Autore:  Antonella Hume [ ven ott 03, 2008 8:17 am ]
Oggetto del messaggio:  Re: Uomo di scienza o uomo di fede

melusina ha scritto
... forse Jack ha sbagliato perché si è ostinato a pensare che era logico e naturale che tutti volessero tornare a casa… mentre Locke lo voleva far riflettere proprio sul fatto che non sempre quello che sembra logico sia l’unica scelta da fare.
Per questa possibilità di ribaltare degli schemi mentali, giudico gli autori dei “Grandi”…mai nessuno così, almeno per me. :bye1:

Ti quoto in tutto. E aggiungo che quello che sembra logico non deve per forza essere la scelta migliore!

Autore:  Dezzie86 [ ven ott 03, 2008 1:30 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: Uomo di scienza o uomo di fede

melusina ha scritto
legolas ha scritto
Rinfresco questo topic che era interessante, aggiungendo che, il dialogo Locke-jack dell'ultima puntata della quarta stagione, seppur breve e concitato, è fondamentale: ragione e fede si scontrano di nuovo e molto aspramente. Adesso sembra quasi che Jack cominci a capire quello che Locke ha cominciato a comprendere molto tempo prima...eppure non riesce ad accettarlo, pagandone poi le conseguenze nel futuro come abbiamo visto....
Gli incontri tra loro due sono sempre molto belli, anche se pochi e la storia di Lost fa del loro scontro uno dei filoni principali. Bravi!


Bello Legolas… mi hai spinto a rileggere l’intera discussione e a riflettere sul fatto che magari alcune scelte possono sembrare logiche, ma poi il risultato non è poi così positivo come sembrava all’inizio. Forse solo perché scienza e ragione non sono in lotta tra loro…E’ per questo che penso che LOST sia perfetto perché parla della necessità di essere razionali, logici e scientifici, ma anche che la vita è molto di più; forse è per questo che è così seguito perché piace a chi adora la sua parte razionale e scientifica, che spinge a fare ricerche e ad approfondire questo aspetto e chi, come me, si bea della parte filosofica e spirituale (più che religiosa) che in LOST è altrettanto forte. Perché metterle in antagonismo tra loro? Sarebbe come far litigare l’emisfero sinistro (logica, ragione, matematica) con quello destro (musica, fantasia, immaginazione…). In fondo se ci sono due emisferi bisognerà dare spazio a tutti e due…o no?... e comunque chi tende alla sola razionalità, con LOST è costretto a riconoscere che la vita non può essere solo razionale e chi tende alla sola fantasia, è costretto ad immergersi in ragionamenti scientifici molto complessi che poi scopre essere interessantissimi….
Tornando ai nostri, forse Jack ha sbagliato perché si è ostinato a pensare che era logico e naturale che tutti volessero tornare a casa… mentre Locke lo voleva far riflettere proprio sul fatto che non sempre quello che sembra logico sia l’unica scelta da fare.
Per questa possibilità di ribaltare degli schemi mentali, giudico gli autori dei “Grandi”…mai nessuno così, almeno per me. :bye1:

:quoto: Mi trovo d'accordo su tutto.

Autore:  Olandese Volante [ sab ott 04, 2008 5:29 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: Uomo di scienza o uomo di fede

Antonella Hume ha scritto
melusina ha scritto
... forse Jack ha sbagliato perché si è ostinato a pensare che era logico e naturale che tutti volessero tornare a casa… mentre Locke lo voleva far riflettere proprio sul fatto che non sempre quello che sembra logico sia l’unica scelta da fare.
Per questa possibilità di ribaltare degli schemi mentali, giudico gli autori dei “Grandi”…mai nessuno così, almeno per me. :bye1:

Ti quoto in tutto. E aggiungo che quello che sembra logico non deve per forza essere la scelta migliore!

:quoto: il confronto Jack/Locke, scienza/fede è sicuramente uno dei più sinceri e belli che ci sia.
Onestamente è anche difficile patteggiare per l'uno o per l'altro.

Autore:  MACCARONE [ sab ott 04, 2008 5:48 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: Uomo di scienza o uomo di fede

La disputa jack/john è irritante, proprio per quello che avete scritto nei post precedenti: i due dovrebbero essere complementari e formidabili alleati, invece si perdono in futili contrasti e ci vanno di mezzo tutti gli altri. Un po' come succede nella realtà a chi governa il mondo...

Autore:  legolas [ dom ott 05, 2008 2:41 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: Uomo di scienza o uomo di fede

MACCARONE ha scritto
La disputa jack/john è irritante, proprio per quello che avete scritto nei post precedenti: i due dovrebbero essere complementari e formidabili alleati, invece si perdono in futili contrasti e ci vanno di mezzo tutti gli altri. Un po' come succede nella realtà a chi governa il mondo...



...esatto è bello e irritante contemporanemente, ora che vediamo dall'esterno vorremmo la complementarietà, ma molti di noi, credo, che nella vita vengano coinvolti in qualche "inutile" conflitto, anche su questi stessi temi...forse alle volte dobbiamo passarci da questa "inutilità" come i nostri losties per capire cosa è "utile", non pensi? Jack sembra capire adesso che potevano essere complementari! E quindi beve, prende farmaci, si fa crescere la barba, tenta il suicidio....spero si riabiliti poraccio!!

Pagina 9 di 11 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
http://www.phpbb.com/