SOLO-LOST.NET
Forum dedicato alla serie TV Lost
* Login   * Iscriviti

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: I giochi in LOST
MessaggioInviato: sab nov 22, 2008 12:34 pm 
Premo Execute
Premo Execute
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: gio apr 17, 2008 3:38 pm
Messaggi: 539
Località: Bologna
i'm a: Girl
MACCARONE ha scritto
E poi Shamballah è anche la canzone che fa da sottofondo ad un episodio con il flashback di Hugo da piccolo quando aggiusta la macchina con il padre....


Proprio così Mac!
Ho trovato quest’immagine:

Immagine



E questo il ritornello della canzone: “How does your light shine, in the halls of Shamballa”
Three Dog Night - "Shamballa” (1982)


Scrive Nicholas Roerich, nel suo “Shamballa: in Search of the New Era” 1930: "Come un diamante risplende la luce sulla Torre di Shamballa. Lì risiede, il re del Mondo infaticabile, sempre vigile per il bene dell'umanità. E la potenza del suo pensiero penetra anche nelle terre più lontane. La sua luce potentissima può annientare ogni tenebra”.



Sono sempre più convinta… in LOST “niente è per caso”... e per tornare in OT, anche la scoperta di Algol dell' "eterno gioco di scacchi contro il Male" ci può stare! :bye1:


"E tutto insieme, tutte le voci
tutte le mete, tutti i desideri,
tutti i dolori, tutta la gioia, tutto il bene e il male
tutto insieme era il mondo.
Tutto insieme era il fiume del divenire,
era la musica della vita".
~ Hermann Hesse - Siddharta ~

Grazie LOST !
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I giochi in LOST
MessaggioInviato: sab nov 22, 2008 1:02 pm 
Parlo con Jacob
Parlo con Jacob
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: dom set 02, 2007 1:25 pm
Messaggi: 3173
i'm a: Boy
Bhe, che dire... Bravissima. :pm: :pm: :pm:
Una cosa di cui mi sono accorto leggendo la tua ricerca, Melusina: Hurley gioca a scacchi con Mr. Eko e ci sta giocando quando arriva Abaddon. Secondo te è un caso che siano tutti e due persone di colore? :scrn: (senza razzismo, eh, per l'amor di Dio... :pinc: )


"Non ditemi che non lo posso fare!"

Immagine

Ille qui nos omnes servabit
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I giochi in LOST
MessaggioInviato: sab nov 22, 2008 3:51 pm 
Premo Execute
Premo Execute
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: gio apr 17, 2008 3:38 pm
Messaggi: 539
Località: Bologna
i'm a: Girl
Dezzie86 ha scritto
Bhe, che dire... Bravissima. :pm: :pm: :pm:
Una cosa di cui mi sono accorto leggendo la tua ricerca, Melusina: Hurley gioca a scacchi con Mr. Eko e ci sta giocando quando arriva Abaddon. Secondo te è un caso che siano tutti e due persone di colore? :scrn: (senza razzismo, eh, per l'amor di Dio... :pinc: )


Caspita Dezzie, potrebbe ripetersi il gioco delle "pedine" bianche e nere! Anche quando Locke spiega il backgammon a Walt... oppure quando Hurley gioca a backgammon sempre con Walt, è curato questo dettaglio... anche nel backgammon c'è il "bianco" e il "nero"...
Se così fosse, sarebbe davvero incredibile!
:gira:


"E tutto insieme, tutte le voci
tutte le mete, tutti i desideri,
tutti i dolori, tutta la gioia, tutto il bene e il male
tutto insieme era il mondo.
Tutto insieme era il fiume del divenire,
era la musica della vita".
~ Hermann Hesse - Siddharta ~

Grazie LOST !
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I giochi in LOST
MessaggioInviato: sab nov 22, 2008 9:34 pm 
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: mar feb 26, 2008 1:12 am
Messaggi: 1366
i'm a: Boy
melusina ha scritto
Dezzie86 ha scritto
Bhe, che dire... Bravissima. :pm: :pm: :pm:
Una cosa di cui mi sono accorto leggendo la tua ricerca, Melusina: Hurley gioca a scacchi con Mr. Eko e ci sta giocando quando arriva Abaddon. Secondo te è un caso che siano tutti e due persone di colore? :scrn: (senza razzismo, eh, per l'amor di Dio... :pinc: )


Caspita Dezzie, potrebbe ripetersi il gioco delle "pedine" bianche e nere! Anche quando Locke spiega il backgammon a Walt... oppure quando Hurley gioca a backgammon sempre con Walt, è curato questo dettaglio... anche nel backgammon c'è il "bianco" e il "nero"...
Se così fosse, sarebbe davvero incredibile!
:gira:


Ottimi accostamenti melusina e Dezzie! :yes: Incredibile, gli autori pensano a tutto!!!


[allineacentro]Ciao Danny
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I giochi in LOST
MessaggioInviato: dom nov 23, 2008 1:21 pm 
Parlo con Jacob
Parlo con Jacob
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: dom set 02, 2007 1:25 pm
Messaggi: 3173
i'm a: Boy
Algol ha scritto
melusina ha scritto
Dezzie86 ha scritto
Bhe, che dire... Bravissima. :pm: :pm: :pm:
Una cosa di cui mi sono accorto leggendo la tua ricerca, Melusina: Hurley gioca a scacchi con Mr. Eko e ci sta giocando quando arriva Abaddon. Secondo te è un caso che siano tutti e due persone di colore? :scrn: (senza razzismo, eh, per l'amor di Dio... :pinc: )


Caspita Dezzie, potrebbe ripetersi il gioco delle "pedine" bianche e nere! Anche quando Locke spiega il backgammon a Walt... oppure quando Hurley gioca a backgammon sempre con Walt, è curato questo dettaglio... anche nel backgammon c'è il "bianco" e il "nero"...
Se così fosse, sarebbe davvero incredibile!
:gira:


Ottimi accostamenti melusina e Dezzie! :yes: Incredibile, gli autori pensano a tutto!!!

Grazie, Algol.
Mi piacerebbe che alla fine della 6° serie facciano uno speciale per spiegarci tutte queste cose... per vedere quanto ci siamo andati vicini! :hhe:


"Non ditemi che non lo posso fare!"

Immagine

Ille qui nos omnes servabit
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I giochi in LOST
MessaggioInviato: dom nov 23, 2008 1:25 pm 
Parlo con Jacob
Parlo con Jacob
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: dom set 02, 2007 1:25 pm
Messaggi: 3173
i'm a: Boy
Algol ha scritto
melusina ha scritto
Dezzie86 ha scritto
Bhe, che dire... Bravissima. :pm: :pm: :pm:
Una cosa di cui mi sono accorto leggendo la tua ricerca, Melusina: Hurley gioca a scacchi con Mr. Eko e ci sta giocando quando arriva Abaddon. Secondo te è un caso che siano tutti e due persone di colore? :scrn: (senza razzismo, eh, per l'amor di Dio... :pinc: )


Caspita Dezzie, potrebbe ripetersi il gioco delle "pedine" bianche e nere! Anche quando Locke spiega il backgammon a Walt... oppure quando Hurley gioca a backgammon sempre con Walt, è curato questo dettaglio... anche nel backgammon c'è il "bianco" e il "nero"...
Se così fosse, sarebbe davvero incredibile!
:gira:


Ottimi accostamenti melusina e Dezzie! :yes: Incredibile, gli autori pensano a tutto!!!

Grazie, Algol.
Mi piacerebbe che gli autori, una volta finito tutto, ci dicessero questi accostamenti. Per vedere quanto siamo bravi! :hhe:


"Non ditemi che non lo posso fare!"

Immagine

Ille qui nos omnes servabit
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I giochi in LOST
MessaggioInviato: lun nov 24, 2008 12:57 am 
Premo Execute
Premo Execute
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: gio apr 17, 2008 3:38 pm
Messaggi: 539
Località: Bologna
i'm a: Girl
Dezzie86 ha scritto
Algol ha scritto
melusina ha scritto
Dezzie86 ha scritto
Bhe, che dire... Bravissima. :pm: :pm: :pm:
Una cosa di cui mi sono accorto leggendo la tua ricerca, Melusina: Hurley gioca a scacchi con Mr. Eko e ci sta giocando quando arriva Abaddon. Secondo te è un caso che siano tutti e due persone di colore? :scrn: (senza razzismo, eh, per l'amor di Dio... :pinc: )


Caspita Dezzie, potrebbe ripetersi il gioco delle "pedine" bianche e nere! Anche quando Locke spiega il backgammon a Walt... oppure quando Hurley gioca a backgammon sempre con Walt, è curato questo dettaglio... anche nel backgammon c'è il "bianco" e il "nero"...
Se così fosse, sarebbe davvero incredibile!
:gira:


Ottimi accostamenti melusina e Dezzie! :yes: Incredibile, gli autori pensano a tutto!!!

Grazie, Algol.
Mi piacerebbe che gli autori, una volta finito tutto, ci dicessero questi accostamenti. Per vedere quanto siamo bravi! :hhe:


Già... lo spero anch'io... :roll:


"E tutto insieme, tutte le voci
tutte le mete, tutti i desideri,
tutti i dolori, tutta la gioia, tutto il bene e il male
tutto insieme era il mondo.
Tutto insieme era il fiume del divenire,
era la musica della vita".
~ Hermann Hesse - Siddharta ~

Grazie LOST !
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I giochi in LOST
MessaggioInviato: lun nov 24, 2008 2:54 am 
Parlo con Jacob
Parlo con Jacob
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: lun mar 10, 2008 8:07 pm
Messaggi: 1225
Località: Kansas City
i'm a: Boy
Penso che lo speciale rivelatorio ci sarà, nel cofanetto della 6th season....


Immagine
Qua è tutto un magna magna!
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I giochi in LOST
MessaggioInviato: mar dic 02, 2008 10:23 pm 
Premo Execute
Premo Execute
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: gio apr 17, 2008 3:38 pm
Messaggi: 539
Località: Bologna
i'm a: Girl
Ciao a tutti! Completo questo topic su “I Giochi in LOST”, parlandovi del Backgammon, altro gioco fondamentale in LOST, forse ancor più degli scacchi, perché lo incontriamo da subito, già nel Pilota/seconda parte in cui Locke dice a Walt che “il backgammon è un gioco vecchio come il mondo”.
Poi vediamo ancora Locke che spiega le regole del backgammon a Walt in “Tabula rasa”; Walt che sfida Hurley e lo vince in “Inseguimento”; Kate che sposta una pedina bianca in “Abbandonate” e infine di nuovo il gioco riproposto in due puntate della quarta.
Riporto allora ciò che ho trovato in rete sul gioco:

“Il backgammon è un gioco per due giocatori. Ciascun giocatore possiede 15 pedine, bianche e nere, che muove lungo 24 triangoli secondo il lancio di 2 dadi. I quadrati del gioco sono 4 e vengono chiamati “campo esterno” e “campo interno”.
Lo scopo del gioco è riuscire per primi a rimuovere tutte le proprie pedine dalla tavola, lasciandola vuota, cercando nel contempo di bloccare l'avversario nel fare lo stesso, evitando le sue azioni di disturbo.

Immagine


L'origine del backgammon viene comunemente fatta risalire a circa 5000 anni fa per la scoperta di un suo presunto lontano predecessore trovato nella tomba di un re sumero durante gli scavi nell'antica città mesopotamica di Ur, nell'attuale Iraq. Una successiva scoperta, però, sembra poter anticipare la data di nascita di circa 100-200 anni e trasferire il luogo di nascita nell'attuale Iran a causa del ritrovamento di una tavola durante gli scavi archeologici della città di Shahr-e Sukhte nella provincia sud-orientale del Sistan-Baluchistan.
Sono state trovate anche delle tavole risalenti al 1500 a.C. nella tomba di Tutankamon, così come degli affreschi raffiguranti delle tavole simili a quella attuale.
Anche i Romani adoravano giocare ad un gioco chiamato Duodecim scripta, i cui principi fondamentali corrispondono a quelli del backgammon moderno. Con il tempo, i Duodecim scripta divennero la Tabula, che somiglia ancora di più al nostro gioco attuale, e che si diffuse in tutta l'Europa con il nome di “Tavola”.
L'ipotesi più accreditata è quella che fa risalire il nome backgammon al sassone baec ("dietro", "ritorno") e gamen (game = gioco). Le più antiche versioni prevedevano di iniziare con le pedine ancora fuori della tavola, per cui il gioco consisteva all’inizio nell'introdurre le pedine all'interno della tavola per farle tornare indietro alla casa e poi nuovamente fuori della tavola. Inoltre le pedine mangiate erano costrette a tornare indietro e rifare tutto il percorso.
Dal punto di vista simbolico, gli storici hanno spiegato come, nel backgammon, sia stato rappresentato il ciclo annuale e giornaliero della vita umana: le 24 punte rappresentano le 12 ore del giorno e le 12 della notte ma anche i 12 mesi dell'anno; le 30 pedine i giorni del mese. Anche i due dadi possono rappresentare il giorno e la notte e la somma dei punti ai lati opposti di un dado può far riferimento ai giorni della settimana ma probabilmente anche ai pianeti fino ad allora conosciuti.
La compresenza di elementi cromatici discordanti (le punte della tavola, le pedine stesse) riporta sicuramente alla visione dualistica del mondo nella antica cultura orientale caratterizzabile dal conflitto tra il bene e il male, la vita e la morte, l’inizio e la fine. Il backgammon, nella sua capacità di miscelare componenti di abilità e fortuna, simboleggia perciò una certa visione dell'esistenza umana. L'esito di una partita non può essere pianificato a priori così come il successo nella vita: la sorte è importante quanto l'ingegno personale”.
http://www.wuz.it/articolo/2226/giochi-storia.html

E allora, come non pensare a Locke che fa vedere a Walt le due pedine, dicendo: "Ci sono due giocatori. Una parte è la luce, l'altra l'oscurità."

Immagine



Nonché al sogno di Claire che vede Locke che le dice: “Lui era sotto la tua responsabilità, ma tu l’hai dato via. Ora tutti ne pagheranno il prezzo”. Poi solleva gli occhi e la guarda ma sono occhi particolari: uno è occhio bianco e uno è nero… (Un figlio).

Quindi si ritorna all’antico simbolismo del contrasto tra gli opposti, già presente negli scacchi.

Ma secondo me, nel Backgammon c’è anche il riconoscimento dell’imprevedibilità della partita per cui, a differenza degli scacchi in cui i due giocatori non si possono affidare alla fortuna o al caso, ma devono essere sempre presenti a se stessi e al gioco nonché consapevoli che ad ogni loro mossa ne seguirà obbligatoriamente un’altra, nel backgammon entra l’incognita del caso e delle condizioni fortunate o sfortunate che possono aiutare o sfavorire il giocatore.

E’ chiaro poi che la divisione del “campo esterno” dal “campo interno” mi ha fatto subito pensare all’isola e a tutto quello che ne sta fuori, mentre la frase “il gioco consisteva nell’introdurre le pedine all’interno della tavola per farle tornare indietro alla casa e poi nuovamente fuori dalla tavola” e poi l’altra “le pedine mangiate sono costrette a rifare tutto il percorso” sono quelle che mi hanno colpito di più…

Potrebbero per caso simboleggiare il moto perpetuo dell’onda…“un’andata e ritorno”, o un viaggio circolare (più che nel passato o nel futuro) dove i losties devono fare tabula rasa… e cioè rifare tutto da capo per tornare “alla casa” solo dopo che avranno rispettato il volere di Jacob/isola?

Forse è questo il motivo per cui il backgammon lo troviamo fin dal Pilot? Che i losties siano pedine nelle mani di qualcuno? Ben, Widmore, o sopra tutti Jacob?

A conferma di questo, potrebbe starci anche la “teoria dell’eterno ritorno " di F. Nietzsche, che lui ha esposto in “Così parlò Zarathustra” e di cui ho parlato in un mio post:
“L'eterno ritorno dell'uguale, più spesso detto soltanto eterno ritorno, è uno dei capisaldi della filosofia di Friedrich Nietzsche: In un sistema finito, con un tempo infinito, ogni combinazione può ripetersi infinite volte.
Nietzsche sosteneva che essendo le "cose del mondo" di numero finito, e il tempo infinito, questo concetto è applicabile anche alla vita umana: ogni evento che possiamo vivere, l'abbiamo già vissuto infinite volte nel passato, e lo vivremo infinite volte nel futuro. “Questa vita, come tu ora la vivi e l'hai vissuta dovrai viverla ancora una volta e ancora innumerevoli volte e non ci sarà in essa mai niente di nuovo, ma ogni dolore e piacere e ogni pensiero e sospiro e ogni piccola e grande cosa della tua vita dovrà fare ritorno e tutte nella stessa sequenza e successione - e così pure questo ragno e questo lume di luna tra i rami e così pure questo attimo e io stesso. L'eterna clessidra dell'esistenza viene sempre di nuovo capovolta e tu con essa, granello di polvere."
it.wikipedia.org/wiki/Eterno_ritorno

Bene, mi fermo qui, sperando che vi sia piaciuto e che qualcuno mi dia una mano a vederci altri collegamenti. O a vedercene meno…
Sono comunque certa che questo aspetto simbolico non può essere tralasciato ed è parte basilare della filosofia di LOST.
:bye1:


"E tutto insieme, tutte le voci
tutte le mete, tutti i desideri,
tutti i dolori, tutta la gioia, tutto il bene e il male
tutto insieme era il mondo.
Tutto insieme era il fiume del divenire,
era la musica della vita".
~ Hermann Hesse - Siddharta ~

Grazie LOST !
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I giochi in LOST
MessaggioInviato: mar dic 02, 2008 11:37 pm 
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Avatar utente
Non connesso

Iscritto il: mar feb 26, 2008 1:12 am
Messaggi: 1366
i'm a: Boy
Melusina ancora una volta complimenti per le tue interessanti ricerche e per la passione che stai dimostrando e che condivido appieno.

Ormai sei la nostra esperta in simbologia, anzi mi fai pensare a questa community proprio come il mondo di Lost: tutti gli utenti sono importanti, ognuno sembra identificare un ruolo ben preciso. :)

Hai creato questo topic sui giochi presenti in Lost, personalmente non ho mai approfondito l'aspetto legato ai giochi, ma leggendo i tuoi commenti sembra ormai chiaro che gli autori abbiano costruito Lost su basi simboliche, le cui radici sprofondano nella notte dei tempi e nelle leggende antichissime, il cui significato non è facile da individuare.

Interessante la storia del Backgammon (gioco di cui non avevo mai capito le regole), ma soprattutto ho trovato magnifico il suo accostamento simbolico alla serie. Riprendo un tuo passo:

melusina ha scritto
E’ chiaro poi che la divisione del “campo esterno” dal “campo interno” mi ha fatto subito pensare all’isola e a tutto quello che ne sta fuori, mentre la frase “il gioco consisteva nell’introdurre le pedine all’interno della tavola per farle tornare indietro alla casa e poi nuovamente fuori dalla tavola” e poi l’altra “le pedine mangiate sono costrette a rifare tutto il percorso” sono quelle che mi hanno colpito di più…

Potrebbero per caso simboleggiare il moto perpetuo dell’onda…“un’andata e ritorno”, o un viaggio circolare (più che nel passato o nel futuro) dove i losties devono fare tabula rasa… e cioè rifare tutto da capo per tornare “alla casa” solo dopo che avranno rispettato il volere di Jacob/isola?

Forse è questo il motivo per cui il backgammon lo troviamo fin dal Pilot? Che i losties siano pedine nelle mani di qualcuno? Ben, Widmore, o sopra tutti Jacob?


Sono stupito! Gli autori hanno introdotto già nel Pilot il backgammon, indicando espressamente ciò che allora non potevamo comprendere, la separazione tra mondo esterno e mondo interno, un viaggio circolare, la "tabula rasa", che guarda caso è il titolo del terzo episodio!
Quante corrispondenze mi sembrano ovvie adesso!

Lo stesso significato delle pedine trovate nella grotta, una bianca ed una nera, su cui poggia il segreto di Adamo ed Eva (ancora ben custodito) e che, sono sicuro, rappresentarà la chiave di volta del mistero LOST.

Hai scritto: “le pedine mangiate sono costrette a rifare tutto il percorso” ed ancora “il gioco consisteva nell’introdurre le pedine all’interno della tavola per farle tornare indietro alla casa e poi nuovamente fuori dalla tavola”: :shock: sono senza parole, non c'è bisogno di commentare ulteriormente!

Queste non possono essere solo coincidenze, gli autori (o i tantissimi consulenti che hanno lavorato per loro) hanno pensato davvero a tutto. Non penso sia esistita in passato una serie così perfetta, appassionante su ogni aspetto, umano, scientifico, storico, filosofico, simbolico, ecc.

Ancora complimenti, un topic davvero interessante! :pm:
:bye1:


[allineacentro]Ciao Danny
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Dharma Beer  SOLO-LOST.NET non e' in alcun modo ufficialmente collegato o affiliato ai creatori del telefilm Lost e alla Abc  
 Questo forum utilizza la Creative Commons License  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO. Sniper_Blue style for phpBB3 RC1 by Sniper_E
Google